Jean Cocteau al Centre Méditerranéen: 1957- 1963

"A Cap d'Ail, ho voluto per la Gioventù, scrivere sul cielo e sull'acqua"
Jean Cocteau - 1962



1957: Jean Moreau, fondatore e direttore del Centro Mediterraneo, invita J.Cocteau (che a quell'epoca abitava a Cap - Ferrat) a venire ad assistere alla rappresentazione di un'opera teatrale di Garcia Lorca, fatta dagli studenti internazionali, in una piccolo angolo verde  del Centro. Sedotto dal luogo ammirevole e dall'atmofera che vi regna, il poeta diventerà uno dei fondatori spirituali del CMEF e qui insegnerà e lavorerà, senza mai stancarsi, fino alla sua disparizione nel 1963.

Cocteau1958: Jean Cocteau tratteggia le prime bozze della scena dell'anfiteatro, modificate in seguito più volte. Nello stesso anno disegna il Grande Dio Pan.

1959: Jean Cocteau realizza la prima scena dell'anfiteatro.

1958 - 1961: Jean Cocteau lavora sull'acustica del teatro, sull'altezza della scena e delle casse acustiche del retro-scena. Durante questo periodo e fino al 1963, l'artista effettua nel Centro anche molti disegni su ceramica.

1961: Jean Cocteau evoca la sorte umana inscrivendo le parole "Komodia - Tragodia" sopra al cassone acustico e decora le porte rispettive del "Capra - piede" e   "Minerva".

Je reste avec vous1962: Jean Cocteau scolpisce i "Considerabili serpenti" e mette "l'Orfeo giacente" sull'orizzonte del mare e del cielo. Il suo occhio resta vivo e figura l'immortalità del poeta. In più, in quell'anno, egli realizza la scena attuale.

1963: Il 5 e 6 ottobre a  Milly-la-Forêt, Jean Moreau visita per un'ultima volta il suo amico poeta e questi gli offre due ultimi disegni. Jean Cocteau muore l'11 ottobre à Milly.

 

viso

 

 



CMEF - Avenue Prince Rainier III de Monaco - Chemin des Oliviers B.P. 38 - 06320 Cap d'Ail - France
T�l. + 33 4 93 78 21 59 Fax + 33 4 93 41 83 96 - pour informations génerales: contact@cmef-monaco.fr
e-mail programme junior: junior@cmef-monaco.fr - e-mail séjours groupes scolaires: groupes@cmef-monaco.fr - Mentions légales